Fnp Abruzzo

Cura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di cura

Cura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di curaCura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di cura
Cura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di curaCura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di cura
Cura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di curaCura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di cura
Cura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di curaCura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di cura
Cura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di curaCura, Lavoro e Professionalità, un focus sul mercato del lavoro di cura

24/06/2019

Il 18 giugno si è tenuto, presso il Centro Congressi Confindustria Abruzzo - Campo di Pile, L'Aquila, il convegno 'Cura, Lavoro e Professionalità'.

L'obiettivo del convegno è stato quello di fare un focus del mercato del lavoro e delle professionalità nel settore della cura. Il punto di partenza è il progressivo invecchiamento della popolazione e il crescente numero di persone non autosufficienti con patologie altamente invalidanti. Una delle conseguenze più rilevanti di tale situazione è l'aumento esponenziale di fabbisogno di servizi di cura e assistenza. 

Molto spesso le famiglie, in particolar modo la componente femminile, si trovano sole a far fronte a queste critiche situazioni per mancanza di aiuti e specifiche regolamentazioni statali. La figura del 'Caregiver Informale', ovvero quella figura nella maggior parte dei casi un familiare, che si prende cura di una persona malata a cui vengono demandati sempre più compiti di alta responsabilità non è più proponibile. Occorrono strategie da mettere in campo richieste dalla crescente necessità di personale sanitario qualificato. Un grande aiuto è fornito dalle associazioni di volontariato, ma non basta più. E' necessaria, come ribadito dai sindacati CGIL, CISL e UIL il 9 giugno a Piazza San Giovanni a Roma, ora più che mai, una legge quadro nazionale sulla non autosufficienza. 

E' inoltre necessario regolamentare in modo adeguato le figure professionali di colf e badanti, molto spesso remunerate al minimo e costrette a orari proibitivi come è accadute a partire dagli anni 80' alle tante donne dell'est immigrate in Italia. 

Presenti al dibattito il Segretario Generale Fnp Cisl Abruzzo Molise Mario Gatti, il Responsabile AST CISL territoriale di L'Aquila-Sulmona Paolo Sangermano, la coordinatrice donne Nazionale Fnp Cisl Maria Trentin, la coordinatrice donne Abruzzo-Molise Eva Santangelo, il coordinatore Fnp Cisl di L'Aquila Giovanni Giannini, gli operatori della AVULSS di L'Aquila, il dott. Aldo Giusti geriatra della ASL1 Avezzano- Sulmona- L'Aquila e l'assessore comunale Francesco Cristiano Bignotti.

Torna alle notizie Tutti gli articoli Abruzzo