Vi ricordiamo che...

Vi ricordiamo che...

29/05/2019

1 GIUGNO

Versamento ritenute sospese per sisma
Ultimo termine per il versamento dei ritenute fiscali e contributi previdenziali sospesi per il sisma Centro Italia 2016 e 2017 in un'unica soluzione, senza l'imposizione di interessi e sanzioni, oppure mediante rateazione, fino a un massimo di 120 rate mensili di pari importo, a decorrere dal medesimo mese di giugno 2019.

 

3 GIUGNO

Al via il conguaglio di perequazione delle pensioni superiori a tre volte il trattamento minimo Inps (1.522,26 € lordi) e la riduzione delle cosiddette “pensioni d'oro”.
Primo giorno bancabile del mese per Poste Italiane e Istituti di Credito.
Con l'erogazione del rateo pensionistico del corrente mese di giugno, per effetto della rimodulazione della perequazione operata dall'Inps dal mese di aprile su tutti i trattamenti pensionistici di importo complessivo superiore a € 1.522, 26 lordi mensili (ossia superiori a 3 volte il trattamento minimo), verrà applicato il conguaglio a debito per gli importi erogati dall'Istituto previdenziale nel periodo gennaio-marzo 2019 attraverso un meccanismo di perequazione più favorevole.
Inoltre, l'Inps procederà alla riduzione delle pensioni superiori a 100.000 euro lordi (cd. “pensioni d'oro) e al recupero in tre rate di quanto attribuito in più nel periodo compreso tra gennaio e maggio 2019.

 

17 GIUGNO 2019

IMU e TASI
Termine ultimo per il versamento da parte del contribuente dell'acconto IMU e TASI 2019, in quanto il 16 giugno cade di domenica.

 

20 GIUGNO 2019

Annullamento 730 precompilato inviato. Ultime termine entro il quale può essere annullata, ma per una sola volta, la dichiarazione 730 precompilata già inviata se non è corretta o completa, nella sezione appositamente predisposta dall' Agenzia delle Entrate.

Una volta annullato il 730, all'Agenzia stessa non risulterà presentata alcuna dichiarazione e, quindi, se non se ne trasmette una nuova, la dichiarazione risulterà omessa.

 

30 GIUGNO 2019 (con slittamento al 1 LUGLIO)

Rottamazione ter delle cartelle
I soggetti che hanno presentato la domanda di adesione alla “Definizione agevolata -rottamazione ter” riceveranno dall'Agenzia delle entrate-Riscossione entro il 30 giugno 2019 una “Comunicazione”:

  • di accoglimento della domanda contenente l'ammontare complessivo delle somme dovute per la Definizione agevolata 2018, la scadenza delle eventuali rate e i relativi bollettini di pagamento;
  • di eventuale diniego con le relative motivazioni.

Versamento delle imposte sui redditi
Come riportato sul sito dell'Agenzia delle Entrate, nella pagina relativa alle imposte sui redditi: “Salvo proroghe, il saldo che risulta dal modello Redditi Pf e l'eventuale prima rata di acconto devono essere versati entro il 30 giugno dell'anno in cui si presenta la dichiarazione, oppure entro i successivi 30 giorni pagando una maggiorazione dello 0,40%”.

Torna alle notizie