Settimana Nazionale dei Lasciti Aism

Settimana Nazionale dei Lasciti Aism

Dal 22 al 28 gennaio 2024 si svolgerà la “Settimana Nazionale dei Lasciti” organizzata da AISM, Associazione italiana Sclerosi multipla in collaborazione con la Fnp Cisl per il secondo anno consecutivo. 
L’iniziativa prevede la promozione di incontri informativi in oltre 50 città italiane, con esperti Notai del “Consiglio nazionale del Notariato”, per far conoscere e sensibilizzare i nostri iscritti e la cittadinanza sulle tematiche legate alle successioni testamentarie e ai lasciti solidali.
Anche quest’anno il 30 gennaio alle ore 17 è previsto un evento online aperto a tutti i cittadini, preziosa opportunità di approfondimento sul tema. È possibile iscriversi all’evento e consultare il calendario degli eventi nelle diverse regioni al seguente link: https://sostienici.aism.it/lasciti/partecipa-allevento-online.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante. Nel nostro Paese si registra una nuova diagnosi ogni 3 ore. La malattia può esordire ad ogni età della vita ma è più comunemente diagnosticata nel giovane adulto tra i 20 e i 40 anni. Le donne sono le più colpite, quasi il triplo rispetto agli uomini. 
Negli ultimi anni la ricerca ha fatto importanti passi avanti per rallentare la progressione della malattia e migliorare la qualità della vita delle circa 137.000 persone affette da questa malattia in Italia, alle quali ogni anno si aggiungono 3.600 nuove diagnosi ma la cura definitiva non è stata ancora trovata.
Per questo anche l'attenzione e la solidarietà verso l’AISM può fare veramente moltissimo per le persone che convivono con questa grave malattia.

Queste iniziative, oltre a rafforzare la consolidata collaborazione con AISM, con la quale è stato siglato un protocollo d’intesa il 10 novembre del 2021, rappresentano anche importanti strumenti di proselitismo in quanto occasioni per coinvolgere pensionate e pensionati e promuovere le politiche e le attività della Federazione nei diversi territori.

Approfondimenti

10/01/2024

Condividi l'articolo su: