Fnp Abruzzo

La vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in Molise

La vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in MoliseLa vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in Molise
La vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in MoliseLa vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in Molise
La vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in MoliseLa vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in Molise
La vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in MoliseLa vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in Molise
La vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in MoliseLa vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in Molise
La vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in MoliseLa vaccinazione dell’adulto e dell’anziano in Abruzzo e in Molise

I sindacati dei pensionati abruzzesi e molisani SPI CGILFNP CISL e UILP UIL in collaborazione con Happy Ageing, l’Alleanza per l’invecchiamento attivo,  hanno organizzato un'iniziativa sia in presenza che in videoconferenza, volta a promovuore una giusta informazione sull'importanza della vaccinazione nell'adulto e nell'anziano.

Introduce i lavori il Segretario Generale Fnp Abruzzo Molise Mario Gatti.

Sin dall'inizio della campagna vaccinale, i sindacati dei pensionati hanno sostenuto con forza l'obbligo vaccinale, essendo il vaccino l'unica via per arginare la pandemia da Covid19; come ricordato da Gatti nel suo intervento, in tutte le regioni italiane si sta assistendo a un aumento dei contagi, che fortunatamente non si stanno traducendo in un aumento dei ricoveri in terapia intensiva; questo grazie ai vaccini e al green pass. Il vaccino resta quindi l'unica via. 

L'intento dell'iniziativa di oggi è stato quello di rimarcare con forza l'importanza non solo del vaccino anti-covid, ma di tutti i vaccini in generale: dalla vaccinazione anti-influenzale, alla vaccinazione anti pneumococcica ed anti herpes zoster. Un invecchiamento sano e in salute passa proprio attraverso una giusta vaccinazione; pensiamo ad esempio ai malati cronici: in assenza di vaccinazioni si correrebbe maggiormante il rischio di morte o di non autosufficienza grave.

SPI CGIL, FNP CISL e UILP UIL, condividono le 7 proposte di HappyAgeing per la stagione 21/22  e pongono l'attenzione su tre richieste fondamentali:

  1. Anagrafe vaccinale nazionale (AVN) Occorre un sistema nazionale, informatizzato, che permetta  di monitorare l’offerta e le coperture vaccinali previste dai LEA e dai PNPV. Questo va fatto non solo per il Covid, ma anche per  l’influenza, le immunizzazioni verso lo pneumococco, l’Herpers Zoster, la difterite e la pertosse. 
  2. Promuovere una comunicazione correta ed efficace Ogni intervento comunicativo in ambito vaccinale deve essere attuato nell’ottica della centralità dell’interlocutore e di una complessiva integrazione tra i diversi mezzi di comunicazione e tra i differenti attori che compongono la rete territoriale. Per cui resta un punto cardine quello della comunicazione che deve essere semplice, efficace e diretta alla popolazione target.

Il Dott. Claudio D’Amario, Direttore Dipartimento Sanità  Regione Abruzzo e Rosella De Santis, Direttrice Distretto sanitario di Avvezzano nei loro interventi hanno evidenziato, alla luce delle criticità riscontrate dai servizi ospedalieri durante la pandemia, gli interventi di miglioramento per il sistema sanitario e ospedaliero:

  • Gli investimenti devono parallelamente riguardare: territorio e ospedale;
  • Si deve procedere alla creazione di una rete di servizi;
  • Maggiore prossimità e vicinanza alle utenze;
  • Maggiore formazione e qualificazione del personale sanitario, con in primo piano, le figure del medico generico e dell'infermiere di famiglia;
  • Potenziamento del dipartimento prevenzione.

In quest'ottica ci sono anche le risorse del PNRR alle missioni 5 e 6, che dovranno essere utilizzate per:

  • Case e Ospedali di comunità;
  • COT (Centrali Operative Territoriali);
  • USCA (Unità speciali di continuità assistenziale);
  • Diagnostica con tecnologie pesanti;
  • Potenziamento della rete digitale.

Con riferimento alla gestione delle risorse del PNRR, i sindacati dei pensionati chiedono l'Istituzione di un tavolo permanente di confronto con la regione Abruzzo e la regione Molise.

La conferenza, che ha riscosso un grande successo di pubblico, si è concluso con un acceso e interessante dibattito.

Presenti all’iniziativa con i loro preziosi interventi: il dott. Michele Conversano, Presidente del Comitato Scientifico di HAPPY AGEING,  Gianguido D’Alberto, Presidente Regionale ANCI e Oliviero Capucini Dipartimento Nazionale Socio Sanitario SPI CGIL.

22/11/2021
Torna alle notizie Tutti gli articoli Abruzzo