Vi ricordiamo che...

Vi ricordiamo che...

26/06/2020

Emergenza epidemiologica COVID-19. Pagamento anticipato delle pensioni nel mese di giugno presso Poste Italiane S.p.A dal 24 giugno al 30 giugno 2020.

Anche per la mensilità di luglio 2020 è disposta la riscossione presso gli sportelli di Poste Italiane S.p.A. dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi, in maniera scadenzata da Mercoledì 24 giugno a Martedì 30 giugno 2020.

Di seguito riportiamo il calendario dei giorni in cui gli interessati potranno presentarsi allo sportello postale in base all'ordine alfabetico del proprio cognome:

dalla A alla B Mercoledì 24 giugno 2020;

dalla C alla D Giovedì 25 giugno 2020

dalla E alla K Venerdì 26 giugno 2020;

dalla L alla O Sabato mattina 27 giugno 2020;

dalla P alla R Lunedì 29 giugno 2020;

dalla S alla Z Martedì 30 giugno 2020.

Diversamente, i titolari di un libretto di risparmio, di un conto BancoPosta o di una Postepay, Carta libretto o di Postepay Evolution, a partire dal 24 giugno 2020 potranno prelevare i contanti da oltre 7000 ATM Postamat senza bisogno di recarsi allo sportello.

Il pagamento in contanti o su libretto di risparmio postale resterà a disposizione per la riscossione per 60 giorni, a partire dal primo giorno bancabile del mese di riferimento.

Trattandosi esclusivamente di una anticipazione del pagamento, il diritto al rateo di pensione si matura comunque il primo giorno del mese, per cui, nel caso in cui, dopo l'incasso, la somma dovesse risultare non dovuta (ad es., per avvenuto decesso del titolare), l'Inps ne richiederà la restituzione.

Pagamenti presso Poste Italiane degli assegni pensionistici in circolarità su tutto il territorio nazionale

Fino alla cessazione dell'emergenza sanitaria COVID-19, l'Inps ha autorizzato Poste Italiane S.p.A. ad effettuare il pagamento delle prestazioni pensionistiche in circolarità su tutto il territorio nazionale, ossia presso uffici postali diversi da quelli in cui il pensionato ordinariamente riscuote il proprio assegno, purché ci si presenti muniti a) documento di identità; b) documento attestante il codice fiscale.

La pensione a Domicilio pensionati over75

Continua il servizio di consegna a domicilio della pensione ai pensionati di età pari o superiore a 75 anni, grazie alla Convenzione sottoscritta tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri.

Per informazioni bisogna contattare il numero verde di Poste Italiane 800556670 o una stazione dei Carabinieri.

Mercoledì 1 luglio – Primo giorno bancabile del mese per Banche ed Istituti di Credito

E'possibile riscuotere la pensione a partire da questa data per i titolari di trattamenti previdenziali ed assistenziali accreditate presso Banche ed Istituti di Credito.

Pagamento Quattordicesima mensilità (cosiddetta Somma aggiuntiva)

Con la mensilità di luglio l'INPS eroga d'ufficio e in via provvisoria la quattordicesima mensilità a circa 3 milioni di pensionati che rientrano in determinati limiti reddituali in relazione agli anni di contribuzione versata e che al 30 giugno 2020 abbiano compiuto i 64 anni di età. I pensionati che invece compiranno i 64 anni di età dal 1° agosto (per la Gestione privata e Enpals) e dal 1° luglio (Gestione pubblica) al 31 dicembre 2020, la riceveranno con la rata di dicembre 2020.

Per gli aventi diritto con reddito complessivo individuale entro 1,5 volte il trattamento minimo Inps (nel 2020 pari a € 10.043,87 annui lordi) gli importi della quattordicesima sono stati incrementati del 30%, arrivando rispettivamente a € 437,00, € 546,00 ed € 655,00 in base ai contributi versati durante la carriera lavorativa (fino a 15 anni, oltre 15 e fino a 25 anni, oltre 25 anni). Invece per i pensionati con reddito complessivo individuale entro 2 volte il trattamento minimo Inps (per il 2020 entro i € 13.391,82 annui lordi) la somma aggiuntiva è riconosciuta nella misura rispettivamente di € 336,00, € 420,00 e € 504,00 (importi originari) sempre in base ai versamenti contributivi.

Chi non dovesse ricevere la quattordicesima mensilità ritenendo di averne diritto può presentare domanda di ricostituzione rivolgendosi al nostro Patronato INAS-CISL .

1 LUGLIO
Nuovo limite per i pagamenti in contanti

A decorrere dal 1 luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, il valore soglia oltre il quale si applica il divieto al trasferimento del contante fra soggetti diversi verrà ridotto da 3.000 euro a 2.000 euro, per diminuire ulteriormente a 1.000 euro dal 1 gennaio 2022.

10 LUGLIO
Pagamento contributi colf e badanti

Termine ultimo per il pagamento dei contributi Inps del secondo trimestre 2020 a favore di colf e badanti. Invitiamo a contattare il nostro Caf-Cisl per ogni forma di informazione ed assistenza.

Torna alle notizie