VIDEO "Le parole giuste". Ragazzini: torneremo a fare i nonni...

VIDEO

08/04/2020

Carissime, carissimi,

è difficile trovare le parole giuste per spiegare ai nostri cari che la lontananza di oggi è necessaria per tornare ad abbracciarci domani.

"Turbamento" è forse la parola che oggi ricorre più frequentemente in ciascuno di noi.
Siamo turbati per quello che sta accadendo e che ci ha costretto a cambiare abitudini, stili di vita, relazioni.
Un turbamento e un sacrificio delle nostre libertà, che molti, e certamente i nostri figli, non hanno mai conosciuto.
Forse solo i più anziani possono, attraverso una preziosa memoria, aiutarci per impedire che il sacrificio unito ad una umanissima paura sfoci nell'angoscia della solitudine.
Ma quel turbamento che ci assale ci ricorda, in questo tempo pasquale, lo stesso animo dei seguaci di Gesù nella notte del Getsemani.
Era per loro il momento più difficile, il momento che precedeva la fine di tutto quello per cui avevano vissuto fino allora.
Eppure, nonostante il buio totale di quelle ore, la speranza, prima fievole e poi straordinariamente luminosa, di un ritorno ha dato il senso di un nuovo cammino.
E in fondo Pasqua significa letteralmente "passaggio" nella memoria dell'attraversamento degli Ebrei del Mar Rosso.
Anche per questo, l'augurio che vorrei fare a tutti voi, credenti e non credenti, è che quel turbamento pervasivo e insinuante sia via via affievolito dalla consapevolezza che esso è una transizione, un passaggio da un prima a un dopo che verrà.
Noi come CISL, come FNP, nei nostri limiti, siamo accanto a ciascuno di voi, nella consapevolezza che "per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte".
Allora prepariamoci ad uscire da questa situazione, non come prima, ma meglio di prima, per dare forza ai nostri valori di fondo: le persone, il lavoro, il bene comune. Torneremo a fare i nonni.
Buona Pasqua a voi e ai vostri cari.

Piero Ragazzini,
Segretario Generale FNP CISL

Torna alle notizie