Sindacati dei pensionati: attenzione a non isolare gli anziani più fragili

Sindacati dei pensionati: attenzione a non isolare gli anziani più fragili

11/03/2020

I Sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil sono ben consapevoli del momento particolare e delicato che il Paese sta attraversando e della assoluta necessità di contenere e contrastare il contagio da Coronavirus. In questa situazione di emergenza, richiamano l'attenzione sulle condizioni dei pazienti ricoverati in strutture di ospitalità e lunga degenza, residenze sanitarie assistite (Rsa) e strutture residenziali per anziani autosufficienti e non. È necessario fare ogni sforzo affinché queste persone, che sono già in particolari condizioni di fragilità, non siano ancora più isolate e dipendenti. L'auspicio è che questa emergenza possa essere l'occasione per progettare e applicare in queste strutture residenziali, nel rispetto delle misure urgenti adottate per il contenimento e la gestione del Covid19, nuove forme di collaborazione tra personale, ospiti, familiari e volontari, individuando anche modalità innovative di comunicazione, quali ad esempio le videochiamate.

Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil, inoltre, condividono la necessità che le persone anziane rispettino tutte le misure raccomandate, limitino le uscite, evitino luoghi affollati. Va tuttavia fatto ogni sforzo per evitare che queste persone, soprattutto le più anziane, si sentano sole, discriminate e abbandonate. Le istituzioni locali, le comunità, le associazioni di volontariato, i sindacati possono giocare un ruolo fondamentale per evitare che questo accada. Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Uil ringraziano tutto il personale sanitario per lo straordinario impegno nell'affrontare questa difficile situazione, anche a rischio della propria salute, ed evidenziano come questa emergenza stia dimostrando l'assoluta importanza di avere un Servizio sanitario nazionale pubblico universale efficace e adeguato. Sarà dunque necessario, a emergenza finita, – come da sempre sostenuto da Cgil, Cisl, Uil e da Spi, Fnp, Uilp – il suo rilancio e la giusta valorizzazione del suo personale.

 

Torna alle notizie