Vaccini antinfluenzali, in lieve crescita ma ancora al di sotto degli obiettivi minimi del piano nazionale

Vaccini antinfluenzali, in lieve crescita ma ancora al di sotto degli obiettivi minimi del piano nazionale

23/07/2019

Il Ministero della Salute ha in questi giorni pubblicato sul proprio sito i dati aggiornati al 15 luglio 2019 sulle coperture vaccinali antinfluenzali per la popolazione ultrasessantacinquenne.

I risultati ottenuti dalle campagne vaccinali sono parzialmente positivi in quanto nell'ultimo anno c'è stato un aumento dello 0,4 %, passando dal 52,7% al 53,1%, rispetto al 2017-18. Siamo però ancora lontani dagli obiettivi minimi indicati nel Piano Nazionale Vaccini (PNV).

La nostra Federazione, insieme a SPI e UILP, fa parte di Happy Ageing, l'Alleanza per l'invecchiamento attivo, che dal 2014 ha avviato una campagna per la promozione delle vaccinazioni tra gli anziani, da quella antinfluenzale a quelle contro lo Zoster e lo Pneumococco, che con le loro complicanze ogni anno causano numerosi decessi tra la popolazione anziana.

Ecco i dati ministeriali della vaccinazione antinfluenzale sulla popolazione anziana rispetto a quella totale.

Dati coperture vaccinali
Per ridurre significativamente morbosità, complicanze e mortalità per influenza, è necessario raggiungere coperture vaccinali elevate nei gruppi di popolazione target, in particolare negli anziani con più di 65 anni e nei soggetti ad alto rischio di tutte le età.

Dati sulle vaccinazioni antinfluenzali negli anziani
Nella prima metà degli anni 2000, l'andamento dei dati di copertura del vaccino antinfluenzale, negli over65, mostra un trend positivo. A partire dalla stagione 2009/10 si osserva un drastico calo, passando da una copertura del 65,6% al 48,6%, registrato nella stagione 2014/2015. Dalla stagione 2015/16 l'andamento mostra un costante aumento della copertura vaccinale arrivando al 53,1% dell'ultima stagione.

Dati sulle vaccinazioni antinfluenzali nella popolazione generale
Le coperture vaccinali della stagione 2018/2019, aggiornate al 15 luglio 2019, sono sostanzialmente stabili (15,8%) rispetto alla stagione precedente (15,3%).

 

 

Torna alle notizie