TUTTO SULLE PENSIONI / DEVI ANDARE IN PENSIONE?

ASSEGNO SOCIALE

Cos'è e a chi è rivolto

ASSEGNO SOCIALE
ASSEGNO SOCIALE

Ascolta la versione audio di questo articolo Versione audio

ASSEGNO SOCIALE

L'Assegno sociale è una prestazione assistenziale che non dipende dal versamento dei contributi ed è erogata, a domanda, in favore di soggetti che si trovano in condizioni economiche disagiate al raggiungimento dei 67 anni di età anagrafica.

Dal 1° gennaio 1996, l'Assegno sociale ha sostituito la pensione sociale.

 

A chi è rivolto

Il beneficio è rivolto:

  • ai cittadini italiani;
  • ai cittadini comunitari iscritti all'Anagrafe del comune di residenza;
  • ai cittadini extracomunitari familiari di cittadino comunitario (articolo 19, commi 2 e 3, decreto legislativo 30/2007);
  • ai cittadini extracomunitari titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo e ai cittadini stranieri o apolidi titolari dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

 

Limiti di reddito

I beneficiari devono percepire un reddito al di sotto delle soglie stabilite annualmente dalla legge.

Il diritto alla prestazione è accertato in base al reddito personale per i cittadini non coniugati e in base al cumulo del reddito del coniuge per i cittadini coniugati.

Chi non possiede nessun reddito riceve l’intero assegno. Qualora invece si fosse?in possesso di un reddito che comunque non superi una determinata soglia (per una persona sola 6.947,33€, per una persona coniugata 13.894,66€), l’assegno sociale verrà erogato per una somma ridotta pari alla differenza tra l’importo intero annuale dell’assegno e l’ammontare del reddito annuale percepito.

Il superamento del limite di reddito previsto comporta la sospensione dell’assegno.

 

Come funziona

Il pagamento dell’Assegno sociale inizia dal primo giorno del mese successivo la presentazione della domanda.

Il beneficio ha carattere provvisorio e la verifica del possesso dei requisiti socioeconomici e della effettiva residenza avviene annualmente.

L'Assegno viene sospeso se il titolare soggiorna all'estero per più di 29 giorni.
Dopo un anno dalla sospensione, la prestazione è revocata.

 

Importi

L’importo dell’assegno sociale per il 2024 è di 534,41€ per tredici mensilità.

Hanno diritto all'Assegno in misura intera:

  • i soggetti non coniugati che non possiedono alcun reddito;
  • i soggetti coniugati che hanno un reddito familiare inferiore al totale annuo dell'Assegno.

Hanno diritto all'Assegno in misura ridotta:

  • i soggetti non coniugati che hanno un reddito inferiore all'importo annuo dell'Assegno;
  • i soggetti coniugati che hanno un reddito familiare compreso tra l'ammontare annuo dell'Assegno e il doppio dell'importo annuo dell'Assegno.

Ai fini del calcolo dell’importo dell’assegno concorrono tutti i redditi al netto dell’imposizione fiscale. Vanno esclusi i trattamenti di fine rapporto, le competenze arretrate soggette a tassazione separata, il valore dello stesso assegno sociale nonché il reddito della casa di abitazione principale, l’indennità di accompagnamento e i trattamenti di famiglia.

 

Requisiti

  • Compimento del 67° anno di età;
  • Cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell’Unione Europea e per gli extracomunitari il possesso di permesso di soggiorno CE-SLP;
  • Residenza sul territorio nazionale;
  • Residenza in Italia di almeno dieci anni continuativi (dal 1°gennaio 2009).

 

Come fare domanda

La domanda deve essere presentata online all'INPS attraverso il servizio dedicato.

Gli operatori del Patronato INAS CISL sono a disposizione per fare la domanda in via telematica.

Ti potrebbe interessare