ESPERTO RISPONDE, il tutore di un minore può richiedere l'assegno unico?

imm_9108_Assegno-unico.jpgimm_9108_Assegno-unico.jpg
imm_1472_Assegno-unico-Cisl.jpgimm_1472_Assegno-unico-Cisl.jpg

Il “tutore” di un minore non appartenente al suo nucleo familiare può richiedere l’assegno unico e universale? In caso positivo, l’ISEE considerato sarà quello proprio del nucleo del minore oppure quello del richiedente affidatario? E le maggiorazioni in riferimento a quale nucleo devono essere considerate?

Nel caso di nomina di un tutore, l’assegno unico e universale è erogato a questi nell’esclusivo interesse del minore. Pertanto, sarà cura del tutore sottoscrivere e presentare la DSU, che serve a fornire le informazioni utili al calcolo dell’ISEE, sulla base della quale viene determinato l’importo dell’AUU, barrando l’apposita casella in calce alla sottoscrizione, mentre, tutti i dati lavorati saranno quelli del minore, per conto del quale la dichiarazione è resa. Inoltre, l’ISEE e le eventuali maggiorazioni devono far riferimento alla situazione reddituale del minore.   

Per leggere le risposte ai quesiti più comuni, visita la pagina dell'Esperto Risponde, una sezione del sito della FNP che cerca di trovare soluzioni rapide ai dubbi e alle difficoltà che si possono incontrare nell'universo delle pensioni.

Se vuoi chiarire un dubbio o vuoi fare una domanda su previdenza, fisco, bonus sociali, badanti, 730 o altro compila il form e scrivi al nostro Esperto.

Torna alle domande