Canone RAI

Canone RAI
02/05/2016

Come posso evitare l’addebito del canone rai in bolletta elettrica non possedendo in casa alcuna tv?

P., Cagliari

In presenza delle condizioni necessarie per evitare l'addebito del canone Rai sulla bolletta elettrica  di luglio, occorre che il titolare di utenza per la fornitura di energia elettrica per uso domestico residenziale, consapevole delle conseguenze anche penali in caso di mendacia, presenti la dichiarazione sostitutiva approvata dall'Agenzia delle Entrate.

Tali condizioni sono i casi in cui:

  • in nessuna delle abitazioni per le quali è titolare di utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv da parte di alcun componente della famiglia anagrafica;
  • che in nessuna delle abitazioni per le quali è titolare di utenza elettrica è detenuto un apparecchio tv, da parte di alcun componente della famiglia anagrafica, oltre a quello/i per cui è stata presentata la denuncia di cessazione dell'abbonamento radio televisivo per suggellamento;
  • siano venuti meno dei presupposti rispetto ad una dichiarazione sostitutiva precedentemente resa;
  • il canone di abbonamento alla televisione per uso privato non debba essere addebitato in alcuna delle utenze elettriche intestate al dichiarante in quanto il canone è dovuto in relazione all'utenza elettrica intestata ad altro componente della stessa famiglia anagrafica.

A tal  fine, deve essere utilizzato il modello approvato dall'Agenzia delle Entrate disponibile sui siti internet www.canonerai.it, www.finanze.it, www.agenziaentrate.it.

In via transitoria, la scadenza per la presentazione della dichiarazione è il 16 Maggio p.v. sia che venga spedita per posta (assieme alla copia di un documento di riconoscimento, in plico raccomandato senza busta all'indirizzo:  Agenzia delle Entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV - Casella Postale 22 - 10121 Torino), sia che venga trasmessa all'Agenzia delle Entrate in via telematica, direttamente o rivolgendosi ad un intermediario abilitato. La dichiarazione presentata entro il predetto termine riguarderà l'intero canone dovuto per il 2016.

Se la dichiarazione sarà presentata dal 17 maggio al 30 giugno 2016 essa avrà effetto solo per il canone dovuto per il secondo semestre solare del 2016.

La dichiarazione presentata dal 1° luglio 2016 al 31 gennaio 2017 avrà effetto per l'intero canone dovuto per l'anno 2017.

Torna alle domande