Curare la cura: Cura, associazionismo, no profit

Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit
Curare la cura: Cura, associazionismo, no profitCurare la cura: Cura, associazionismo, no profit

Giovedì 11 febbraio, l'ultimo incontro del percorso di approfondimento sul tema della cura, organizzato dal coordinamento donne della Fnp.

Si terrà giovedì 11 febbraio, dalle ore 9:30 alle 13:00, presso l'Auditorium di Via Rieti, l'ultimo dei quattro convegno sul tema "Curare la cura". Il progetto, fortemente voluto dalla Fnp, e in particolar modo dal coordinamento donne, guidato da Maria Trentin, ha affrontato il tema della cura da diverse angolazioni, per la prima volta anche da quelle meno usuali.


L'ultimo incontro, "Cura, associazionismo e no profit", è interamente dedicato al terzo settore. "Il volontariato, infatti - sottolinea Trentin - è una componente indispensabile per la socializzazione, oltre che per l'aiuto concreto che offre alle famiglie. La cooperazione diventa, invece, una leva fondamentale all'interno della contrattazione aziendale in materia di welfare, perché si possono ottenere convenzioni che permettono di abbassare le tariffe dei servizi".


Il convegno chiude, così, un percorso che, nei precedenti tre incontri, ha indagato: il rapporto tra "Cura e Istituzioni", ovvero i servizi che le istituzioni "devono" ai loro cittadini; il rapporto tra "Cura e Famiglia", con tutti gli aspetti più delicati del carico economico, psicologico e fisico da sostenere per accudire un familiare, e il tema delle badanti; il tema "Cura e Lavoro", ovvero l'aspetto professionale e l'importanza dell'orientamento scolastico e della formazione, finalizzati a preparare il personale competente, soprattutto per l'accudimento di persone affette da patologie invalidanti, come l'Alzheimer, la SLA, la demenza senile, etc.

22/04/2016

Condividi l'articolo su: